Non tenterai di toccare le nuvole

You’d never attempt to touch the clouds, 2012

Video installation, 4’00’’


Un’immagine lenta segue passi incerti su un terreno instabile. Una traversata precaria, ma costante, che mostra la volontà di percorrere uno spazio e allo stesso tempo la difficoltà di stare in equilibrio, come se sotto quella corda ci fosse il nulla. Il desiderio di librarmi in volo e un’impossibilità di staccarmi dal suolo.

A slow-paced tracking shot follows my uncertain walk on an unstable terrain. The video shows my will of passing through a place and at the same time the effort not to lose my balance, as if there was nothing under the rope. The desire to soar in the air and the impossibility to get off the ground.