Un punto muto

A Silent Spot, 2014


Inkjet print


L’Antartide è un luogo silente e inospitale, che ancora oggi sfugge ad ogni tentativo di controllo. Il vero intento dei primi esploratori a inizio ‘900 è quello di conquistare il centro del sud del mondo, un punto matematico risultato di calcoli e misurazioni. La volontà di voler raggiungere un luogo mentale, prima che fisico, è in sé un atto artistico. In questo lavoro le prime immagini scattate in Antartide diventano il luogo che ospita il mio segno, fili che possono portarci altrove.

Antarctica is a silent and inhospitable place which, to this day, attracts man as it challenges him, escaping any attempt of control. The real aim of the first explorers at the very beginning of the Twentieth Century is the conquest of the centre of the most southern part of the world: a mathematical spot, which is the result of precise calculations and measurements. The will of reaching that place, which is more mental than physical, is an artistic action in itself. In this work the first pictures taken in Antarctica become the place where I put my sign, threads that can take us somewhere else.